domenica 24 gennaio 2010

A prova di attentato

Oggi al TG parlavano delle minacce terroristiche e spiegavano quanto possiamo stare sicuri grazie a questi infallibili body scanner. Nello sfondo si vedeva che stavano analizzando una signora che aveva proprio l'aria della terrorista e a cui praticavano la solita umiliante pratica che prevede per esempio il sequestro delle forbicine da unghie alla nonna settantenne, e che vieta di portarsi una bibita o una bottiglia d'acqua per paura che sia esplosivo. Poi ovviamente arriva un "signore" sudanese che si è appena fatto tre mesi di addestramento in un campo dello Yemen, e per quello non si sprecano a fare qualche controllo in più rispetto alla signora Pina con il biberon per il bambino. Ed ecco qui un video che cade a fagiolo. Guardatelo anche se non capite il tedesco, la faccia del venditore di body scanner quando il tipo tira fuori tutta quella roba, non ha prezzo.